mercoledì 23 settembre 2015

Acqua e Volkwagen, anche noi siamo Tedeschi ?

Lo scandalo delle perfomances della Volkwagen è una cosa seria, ma nello stesso tempo simpatica.  Seria perchè oltre ad ingannare e truffare i clienti, vi è un danno all'ambiente, grave.
Simpatica, perchè i Tedeschi in effetti sono un popolo a noi molto vicino, l'amore per la storia classica, l'amore per l'arte- basti pensare alla musica- ed oggi scopriamo anche l'amore per la truffa alla Toto'. OTTIMO !

Nel nostro paese, ci sono produttori di impianti e attrezzatura per il trattamento dell'acqua potabile che dicahiarano prestazioni fantasiose o forniscono fantomatiche certificazioni....abbiamo visto filtri che dovrebbero rimuovere sino a 0,5 micron, che fanno passare anche gli elefanti, abbiamo visto confomità al dm 174, con tanto di dichiarazione di assenza di piombo per acciaio inox....  Anche  noi siamo Tedeschi, o meglio alcuni Italiani se la tirano da Tedeschi



Il nostro orgoglio lo portiamo ad Amsterdam, alla fiera europea del'acqua esponendo prodotti made in Italy seri, di qualità affidabili e belli

venerdì 18 settembre 2015

Partecipiamo alla Fiera Aquatech, Amsterdam novembre 2015

Dal 3 al 6 novembre di quest'anno  nei Paesi Bassi, ad Amsterdam saremo presenti alla fiera internazionale dedicata al mondo dell'acqua potabile con un nostro Stand.

Presenteremo ai nostri colleghi europei l'eccellenza Italiana in prodotti e componenti di elevata qualità per il settore del trattamento acqua. Bombole co2, sistemi di saturazione, cartucce filtranti, miscelatori e rubinetti.



Il nostro Stand è nel Padiglione 5 stand 416

 Essendo di natura Genovese, per non buttare via soldi in hotel costosi, abbiamo scelto di noleggiare una chiatta, con cabine da marinai sulla quale pernottare per tutta la durata della fiera.

 
Se qualche collega, non riuscisse a trovare una sistemazione, per il pernotto, ci contatti, abbiamo qualche posto letto che avanza ... (Anche se Genovesi, vale la regola che all'estero siamo tutti compatrioti e ci si da una mano, e quindi non chiediamo nulla).
 
In Italia il livello della componentistica è sicuramente elevato, purtroppo scontiamo il problema legato alle dimensioni delle aziende produttrici, sottodimensionate per affronatre commercialmente il mercato estero. Ecco perchè abbiamo deciso di creare un punto di aggregazione per le ottime aziende che vogliono proporsi in altri mercati.
 
Ad esempio SIPP un marchio storico nel settore degli impianti per la spillatura di bevande come birra, Cocacole e altro. Il settore dell'acqua non è il loro core businnes, e quindi partecipano diverse da quelle di Amsterdam,  la loro assenza in questa importante fiera sarebbe un paccato. Ecco perchè siamo fieri di avere le loro macchine nel nostro stand

lunedì 7 settembre 2015

Acqua Minerale, acqua immacolata che sgorga dalle Sorgenti: sei proprio sicuro?

Uno dei miti su cui si basa la comunicazione delle acque minerali è fondato sull'idea che l'acqua venga imbottigliata, così come sgorga dalle sorgenti senza nessun intervento di manipolazione.







La Legge Italiana, che recepisce la direttiva Europea 2003/40, ammette la possibilità di trattamenti a base di ozono per la rimozione delle sostanze instabili come i composti di ferro o zolfo. In etichetta deve essere riportata la dicitura "acqua sottoposta ad una tecnica di ossidazione autorizzata all'aria arricchita di ozono"

Sempre la Legge Italiana nel Decreto Legislativo 176 del 2011 stabilisce:

Operazioni consentite e operazioni non consentite su un’acqua minerale naturale. Il carattere di acqua minerale naturale non si intende modificato dalle seguenti operazioni:
a) captazione, canalizzazione, elevazione meccanica, approvvigionamento in vasche o serbatoi;
b) separazione degli elementi instabili, quali i composti del ferro e dello zolfo, mediante filtrazione o decantazione, eventualmente preceduta da ossigenazione, a condizione che tale trattamento non comporti una modifica della composizione dell’acqua in quei componenti essenziali che conferiscono all'acqua stessa le sue proprietà;
c) separazione dei composti di ferro, manganese e zolfo, nonché dell’arsenico da talune acque minerali naturali mediante trattamento con aria arricchita di ozono, a condizione che tale trattamento non comporti una modifica della composizione dell’acqua in quei componenti essenziali che conferiscono all'acqua stessa le sue proprietà;
d) separazione di componenti indesiderabili diversi da quelli menzionati alle lettere b) e c) a condizione che tale trattamento non comporti una modifica della composizione dell’acqua in quei componenti essenziali che conferiscono all'acqua stessa le sue proprietà;






Le acque minerali alla loro comunicazione associano sempre immagini di boschi o di ghiacciai intonsi. La realtà è ben diversa, sono stabilimenti industriali complessi.