martedì 28 gennaio 2014

Aliquota IVa per l'acqua nei boccioni

Aliquota IVA  per l'acqua  destinata al consumo umano


La recente risoluzione Ministeriale 11/E  del gennaio 2014  chiarisce in maniera lineare il regime fiscale per l'acqua destinata al consumo umano.

Quattro sono le macro aree

  • Acqua di Rete
  • Acqua Minerale
  • Acqua di Sorgente (acqua nei boccioni)
  • Acqua potabile trattata

L'acqua di Rete mantiene un regime fiscale con aliquota agevolata al 10% per " ..contratti di fornitura sottoscritti con i Comuni (o con le società autorizzate all'erogazione del servizio), mediante l'allaciamento alle  condotte idriche della rete idrica comunale Trattasi in altre parole del servizio generale di erogazione idrica."

Per le acque Minerali l'aliquota da sempre è al massimo livello, oggi 22%

Per le acque di Sorgente,  l'Agenzia delle entrate ritiene di equipararle alle acqua Minerali in virtù delle  simili caratteristiche chimico fisiche e normative e quindi stabilisce che l'aliquota deve essere equiparata al 22%.  Precedentemente alcune aziende la caricavano al 10%  essendo  i boccioni a volte riempiti con acqua potabile trattata.

Per l'acqua potabile trattata, il  testo non affronta in maniera diretta l'argomento, ma chiarisce tra le righe  che " Il suddetto regime agevolato di stretta interpretazione, NON si può, pertanto estendere alle acque di Sorgente o acque da Tavola, chimicamente simili all'acqua potabile, ma commercializzate al pari delle acque Minerali, per le quali conseguentemente torna applicabile l'aliquota ordinaria".

Per le case dell'acqua l'Agenzia non fa menzione diretta, in questi casi gli enti acquedottistici che gestiscono direttamente questi punti di distribuzione si fanno forti del dl 31/2001 e ne rivendicano la complementarità del servizio  di distribuzione della rete idrica, mentre per le aziende e i comuni non possono che applicare l'aliquota al  22%

Sempre nella stessa risoluzione, vi è un cenno alle acque trattate in cui si  ribadisce, in virtù del codice doganale, la loro equiparazione alle acque Minerali.  Per quelle addizionate ad anidride  carbonica la classificazione come Bevanda è certa e  quindi con regime fiscale al 22%

Per chi volesse, il parere dell'Agenzia delle entrate è disponibile sul nostro sito  GWS Parere

1 commento:

Anonimo ha detto...

La soluzione per l'ufficio è semplice, installare una colonnina collegata alla rete idrica
www.wts-online.net