lunedì 6 maggio 2013

Obbligo di informare il cittadino sui parametri di potabilità



Qualità dell’acqua distribuita dall’acquedotto, gli obblighi degli acquedotti


Con la Delibera del 28 dicembre 2012 n°586/2012/R/IDR l’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) ha deliberato che, entro il 30 giugno 2013, i gestori del Servizio Idrico Integrato rendano disponibile la propria Carta dei servizi e le informazioni relative alla qualità dell’acqua fornita nel proprio sito internet, con accesso diretto dalla homepage, e con almeno un’ulteriore modalità, in modo che siano accessibili a tutti gli utenti finali.
L’iniziativa costituisce la prima direttiva per la trasparenza dei documenti di fatturazione del servizio idrico integrato. L’intento è quello di assicurare al consumatore un servizio trasparente, caratterizzato da informazioni relative alla:

  • fatturazione e ai consumi,
  • modalità di pagamento,
  • qualità dell’acqua distribuita
 Per quanto riguarda l’ultimo punto la direttiva prevede che vengano specificati:

a) i componenti caratteristici espressi in ioni;
b) il periodo di riferimento delle analisi effettuate;
c) l’unità di misura utilizzata;
d) i valori medi di parametro rilevati;
e) i valori di riferimento fissati dalla legge.

L’allegato 3 della presente Direttiva prevede che devono essere riportati almeno i seguenti parametri i quali, ove non diversamente previsto, devono essere aggiornati almeno con cadenza semestrale

Parametri per la trasparenza dei documenti di fatturazione del Servizio Idrico Integrato:
pH
Residuo fisso 180°
Durezza
Conducibilità
Calcio
Magnesio
Ammonio
Cloruri
Solfati
Potassio
Sodio
Arsenico
Bicarbonato
Cloro residuo
Fluoruri
Nitrati
Nitriti
Manganese

In alcune realtà piccole ma anche grandi sono già disponibili sui siti  dettagliate analisi dell'acqua erogata. Ad esempio   Torino  Milano, ArezzoRoma
In altre realtà importanti i dati disponibili sono assai generici, vedi Genova, Napoli . L'ampiezza dell'intervallo è elevata e quindi rende poco significativi  i dati comunicati.

E' una iniziativa molto importante, che permetterà di scegliere un trattamento dell'acqua potabile ragionato ( sempre se necessario )

1 commento:

Pasquale Merlino ha detto...

Buongiorno.
Mi chiamo Pasquale Merlino, sono un perito chimico e da anni mi occupo di acqua potabile ed acque minerali.
Sul mio sito http://pasqualemerlino.it ho postato dei video cercando di chiarire lo stato attuale delle cose e le soluzioni su acque potabili, acque minerali, normative e tecnologie per il trattamento acqua e l'uso libero e consapevole dell'acqua di rubinetto (trattamento, gasatura, filtraggio, arricchimento con ossigeno e altro ancora).