martedì 16 aprile 2013

Acqua al ristorante, minerale o trattata pratiche discuitibili

L'acqua al ristorante può essere minerale in bottiglia o potabile trattata, due realtà distinte attenzione alle truffe e alle frodi

Nei ristoranti da parecchi anni, (più di un decennio), si fa strada  l'acqua potabile trattata. Servita in caraffa per uso estemporaneo.

E' una realtà che sottrae una fetta del mercato alle acque minerali.

Le motivazioni che spingono i ristoratori all'utilizzo dell'acqua alla spina hanno sicuramente un'aspetto economico ma non solo.  Gestire acqua di rete trattata è sicuramente più semplice e meno costoso che fornire acqua minerale in bottiglia.  Per i profani, potrebbe sembrare semplice acqua del rubinetto messa in caraffa, ma così non è. Gli impianti di trattamento, i gruppi che raffreddano, e che gasano l'acqua seguono norme precise e abbisognano di un continuo lavoro di controllo e manutenzione.

L'affermarsi dell'acqua alla spina, potabile trattata, servita ai tavoli è stato un percorso non facile, sicuramente lungo con errori  e messe a punto.

L'acqua alla spina per essere proposta al posto dell'acqua minerale deve avere qualità organolettiche ottime e comparabili con quelle delle acqua minerali.  Oltre alla percezione sensoriale, le acque per uso estermporaneo devono essere sane e sicure.  Ogni impianto erogatore di acqua trattata deve essere seguito con manutenzioni programmate in cui si cambiano le parti di consumo e si procede alla pulizia e sanificazione.
Ogni impianto è seguito da un centro di assistenza che opera tempestivamente in caso di guasto o anomalia.

Esempio di comunicazione ingannevole
Ogni ristorante ha l'obbligo di controllare e verificare e garantire le caratteristiche chimico fisico e biologiche dell'acqua servita ai tavoli. Nel suo piano di autocontrollo -HACCP- deve prevedere i punti critici del processo e predisporre le azioni correttive.

L'acqua potabile trattata NON può essere proposta come acqua minerale. Se lo fosse sarebbe FRODE in commercio. Il DGLs 181 del 2006 sancisce in maniera NETTA e chiara che l'acqua alla spina può essere commercializzata a patto che sia comunicato al cliente che si tratta di acqua potabile trattata. La comunicazione deve essere fatta anche sulle brocche, con la dicitura "acqua potabile trattata" o "acqua potabile trattata e gasata".

Le Acque Minerali, hanno la loro dignità e le loro particolarità. Sono acque che possono avere caratteristiche molto diverse tra loro, con gusti, sapori, composizioni saline che le rendono uniche e interessanti.  Le Acque Minerali per definirsi come tali  devono seguire una lunga trafila di legge. Le norme sono molto severe ed i controlli nemerosissimi (è una leggenda da sfatare quella che vuole analisi fatte con cadenza rarefatta).   I ristoratori possono scegliere di proporre alla loro clientela acqua minerale o acqua potabile trattata. Non solo per un calcolo puramente economico, ma per una impostazione generale della proposta del servizio.


Quello che assolutamente non va bene sono le forme ambigue che creano volutamente confusione sul mercato. Ci riferiamo a quelle aziende o società che propongono nella ristorazione acqua affinata in bottiglia con una immagine simile a quella delle acque minerali. Abbiamo visto bottiglie con tappo a sigillo, bottiglie con diciture scorrette e contro al legge, abbiamo visto impianti per porre sigilli sulle bottiglie riempite di acqua affinata per dare l'impressione di essere minerale.

Sono tutte azioni contro la Legge :

1) L'mibottigliamento dell'acqua potabile è possibile ma deve seguire  una normativa ed una attrezzatura totalemnte differenti dall'acqua per uso estemporaneo in caraffa.  (locali sterili, bottiglia con data di imbottigliamento) E non attrezzature ridicole come quella a fianco
2) La dicitura di acqua potabile trattata non è più possibile, me devono essere indicate le proprietà chimico fisiche dell'acqua
3) E' vietato l'utilizzo di termini quali acqua minerale, oligominerale. Sono vietate terminologie che richiamano il concetto, ad esempio acqua oligomineralizzata (vedi immagine) o fesserie similari.

Lavoriamo nel campo da tanti anni,  sappiamo fare bene il nostro mestiere, non abbiamo nessun timore a proporre acqua potabile trattata, nei ristoranti, sul luoghi di lavoro, in casa.  Ci darebbe molto fastidio essere additati con la tecnica di fare di tutta l'erba un fascio, con questi iniziative scorrette.

Sicuramente chi oggi opera nella voluta ambiguità inganna il cliente ( ed è passibile di denuncia penale) scredita il settore dell'acqua trattata e porta danno alle acque minerali.

In Italia esiste una associazione di riferimento per gli installatori e manutentori di acqua potabile trattata.  AMITAP opera con serietà e etica professionale convinta e coerente nel proporre ottima acqua trattata.

In data 26 giugno (su richiesta del produttore) abbiamo rimosso dal post l'immagine di una macchina sigillatrice per bottiglie. Non siamo autorizzati all'utilizzo dell'immagine.

AGGIORNAMENTO: Le nuove linee guida del dm 25 pubblicate a maggio 2015 escludono in maniera netta la possibilità degli imbottigliamenti fai da te.

giovedì 11 aprile 2013

Servizio ricarica Bombole per aziende

Ricarica bombole co2 per gasatori riservato alle aziende

 Il servizio è rivolto alle aziende operanti nel settore del trattamento dell'acqua potabile e affini. Global Water Service dispone delle attrezzature per la ricarica delle bombole per i gasatori da tavolo.

Ricarichiamo le vostre bombole con Gas Co2 E290 (alimentare) con la tracciatura del lotto di produzione riportata su ogni bombola ricaricata.

Utilizziamo una stazione di carica con pompa criogenica e bilancia elettronica,  le bombole vengono riempite con quanità predefinita con tolleranza + 0% - 5 %. Questo per evitare problemi di sovrapressione al variare della temperatura


Possiamo ricaricare bombole da 425 gr , 800 gr, 1 Kg con tutti i tipi di filettature, Acme 2g, Firetec o 1/2", siano esse in acciaio o in alluminio.

Valvole a pressione compensata non sono un problema, richarichiamo le bombole senza problemi
Stazione di carica bombole GWS

Ogni bombola viene controllata nelle tenute e nelle scadenze di collaudo. Ad ogni spedizione alleghiamo certificato di prodotto.
Bombola nuova Co2 425 gr

Il lotto minimo è di 24 cilindri.

Ritiriamo e spediamo in tutta Italia le bombole da ricaricare con un nostro corriere a costi estremamente contenuti.

Disponiamo inoltre di bombole nuove in alluminio con certificato TPED da 425 gr e 1 kg con valvola di sicurezza Rotarex.  Bombole EFTA non asiatiche !

Le bombole possono essere fornite anonime o con etichetta Acquasemplice.

Per informazioni sul servizio di ricarica bombole potete contattarci sal nostro sito www.gwsonline.it