mercoledì 6 marzo 2013

Manutenzione di un depuratore a Osmosi Inversa

La manutenzione di un depuratore domestico ad osmosi inversa è fondamentale per garantire la qualità dell'acqua erogata  e nello stesso tempo per prevenire rischi di rottura per l'impianto


Sostituzione di un prefiltro 1
La manutenzione ordinaria consiste in interventi programmati per la sostituzione delle parti di consumo e per la pulizia dell'impianto. Devono essere rimossi gli eventuali depositi all'interno dell'impianto ad osmosi inversa e  sanificati i circuiti contro il rischio di crescita microbica.

La manutenzione straordinaria interviene ad ogni guasto o malfunzionamento. L'analisi del problema è fondamentale per capire l'origine del guasto, rimuovere la causa per non essere a breve da capo. Evitare assolutamente le soluzioni Try & go,  oltre ai costi elevati serve a poco.
Sostituzione pre filtro 2

Le procedure per la manutenzione ordinaria di un depuratore domestico ad osmosi inversa varia da modello a modello sia per la tipologia di parti di consumo da sostituire, sia per per le procedure da seguire.
La sostituzione delle parti di consumo per interessare solo la protezione delle membrane oppure interagire anche con l'acqua destinata al consumo umano.  Verificare sempre che la qualità sia ottima.
La sanificazione deve essere fatta con apposite soluzione non troppo aggressive, che sciolgano eventuale biofilm ed incrostazioni, eliminando nel contempo il rischio di carica batterica. Il tipo di sanificante, la quantità e il tempo di azione devono essere forniti dal produttore dell'impianto. Sul manuale d'uso e manutenzione di un impianto ad osmosi inversa devono essere quindi  indicati.

sostituzione prefiltro 3
Le ditte costruittrici devono indicare nel manuale come e quando fare le manutenzioni periodiche, hanno la facoltà di indicare la necessità di un intervento di un tecnico specializzato e quindi di impedire una manutenzione fai da te.  Questo significa che al momento della vendita tale aspetto debba essere esplicitato, indicando il centro di assistenza preposto e i relativi costi.

La legge italiana  richede ai tecnici l'abilitazione secondo il Dm 37/08. In Italia esiste una associazione di professionisti che si occupa di tale settore AMITAP

La sostitutzione delle membrane osmositche non ha una tempistica programmata in quanto può variare di parecchio a secondo  dell'uso e della qualità dell'acqua in ingresso.   Per esempio a Milano l'acqua è mediamente più dura che a Genova e quindi a partità di utilizzo l'intervallo tra una sostituzione di membrane osmotiche e l'altra e minore.  Sempre che la qualità delle membrane ad osmosi sia identica e di buona qualità-consigliamo Filmtec-



Per informazioni tecniche, delucidazioni e richiesta di consigli vi invitiamo a rivolgervi sul forum di acquasemplice


Nessun commento: