lunedì 29 ottobre 2012

Quale filtro Everpure: una scelta ragionata

Il sistema di filtrazione Everpure con l'innesto a baionetta  nasce otre 40 anni fa negli Stati Uniti per trattare l'acqua destinata alle vendig machines, ossia quegli impianti che forniscono le bevande alla spina. (guarda nuovo post sulla modifica delle etichette)
Everpure residenziale

Il filtro Everpure è  costituito da una tecnologia che dall'esterno sembra semplice e banale, ma proprio per la sua semplicità di utilizzo legata alla sua azione efficace lo rende difficile da imitare.

LISTA FILTRI EVERPURE AGGIORNATA SEMPRE SU GWSONLINE.IT

Dentro il contenitore in alluminio vi è una calza costituita da un polimero adatto al contatto  con gli alimenti  che ne ricopre  le pareti.  L'acqua NON viene nella maniera più assoluta  a contatto con il metallo.
Il sistema a baionetta usa e getta è estremamente pratico e nello stesso tempo igienico (vengono rimosse  tutte le  guarnizioni usate). Il cambio filtro a baionetta permette di eseguire accurati lavaggi dell'impianto con cartucce apposite.

Membrana Everpure plissettata


Nel contenitore in alluminio foderato  vi è una tasca al cui interno è contenuta polvere di carbone con gli adittivi necessari a seconda  della  tipologia  di filtro. Questa tasca è costituita da una membrana micrometrica, ossia con una porosità  sotto i 0,5 micron.   In fase di prima attivazione l'acqua entra dentro la tasca e "spara" la polvere di carbone sulle pareti della membrana creando un sistema di filtrazione composito.
La soglia ultrafine di filtrazione della membrana trattiene la polvere di carbone e nello stesso tempo  trattiene il particolato eventualmente presente nell'acqua di rete. Con il termine di particolato si intende tutte le parti in sospensione presenti nell'acqua - fango, limo, ruggine, sabbia etc. -

La polvere di carbone utilizzata è di ottima qualità, ha una granulometria costante, è controllata all'origine e viene adeguata mente trattata per rimuovere eventuali impurità.
Filtro Everpure 4C

Il filtro che base della linea Everpure con attacco a baionetta e costituito dalla serie C.  Sono i filtri Everpure AC e Everpure 4C  che trovano impiego soprattutto negli impianti di erogazione di acqua trattata per la ristorazione  .  Questa serie viene impiegata parecchio anche nel settore domestico per motivi "storici". I primi produttori di impianti domestici venivano dal settore professionale ( Horeca ) e giocoforza hanno introdotto il modello professionale anche nel settore domestico.  Nulla di male, è un ottimo filtro. Consigliamo di abbinare quando possibile un sistema a raggi UV soprattutto quando vi è un uso discontinuo. Nel settore delle macchine professionali da anni è stato sviluppato un filtro specifico Everpure 4CB5

Negli anni la gamma dei  filtri Everpure a baionetta si è allargata parecchio, accanto alla serie C è nata quella che associa alla funzione Adsorbente del Carbone Attivo quella batteriostatica degli ioni d'argento. La serie DC, ossia i modelli Everpure 2DC, 4DC ed MC2 hanno la polvere impregnata da sali d'argento con la funzione di impedire che si sviluppi carica batterica. Dire e fare sono cose diverse, impregnare il carbone in maniera che il rilascio degli ioni d'argento sia costante nel tempo non è così semplice. le cartucce Everpure hanno superato i test severi e rigorosi da parte dell'ente statunitense  NSF e  del nostro ente TIFQ.
Oggi i filtri Everpure 2DC  trovano grande impiego negli erogatori domestici di acqua liscia fredda e frizzante, mentre le cartucce Everpure MC2 sono grandemente utilizzate nel settore delle cosiddette "case dell'acqua"

Esistono cartucce Everpure dedicate espressamente al settore domestico, appartengono alla serie H, nello specifico sono il modello Everpure  H54, Everpure H104  e H300.  Sono state studiate per fornire  un servizio in più all'utente finale.  Oltre all'abbattimento del cloro, a migliorare la carica batterica, ad impedire  un'eventuale crescita della  carica hanno la capacità di abbattere i metalli pesanti, ossidi di ferro ed avere un piccola funzione anticalcare. Everpure ha lanciato un marchio "residenziale" proprio per separare  i due mercati anche da un punto di vista economico.

Il panorama dei sistemi everpure presenti è lunghissimo e non basta  certo questo post sul blog per descrivere appieno la capacita  di offerta Everpure.
Vogliamo qui ricordare ancora la serie ESO che toglie il cloro e rimuove il calcare con la tecnologia delle resine a scambio ionico, nello stesso tempo con un sistema by pass impedisce le si modifichi il pH dell'acqua.  Questi filtri hanno un impiego nel settore delle macchine che utilizzano l'acqua calda, per evitare il precipitare del calcare.  Hanno una durata in funzione della durezza dell'acqua in ingresso.

Everpure 4K
La serie Everpure K è molto simile alla serie H  per il settore domestico, il carbone è impregnato di KDF ( marchio commerciale ) un additivo composto da Rame e Zinco che crea  un dipolo chimico che abbatte i metalli pesanti ed inibisce parzialmente il carbonato di calcio. Sono disponibili le taglie 2 e 4, ossia il filtro altro 26 cm  Everpure 2K plus ed Everpure 4k Plus.

Per il settore vending sono disponibili i filtri OCS2  ( Odor Chlorine and Scale ) oppure BH2 contengono una minima quantità di polifosfati con la funzione di inibire la precipitazione del carbonato di calcio nella sua forma amorfa ed incrostante. ( lo sconsigliamo per una utenza che desidera solo acqua da bere).

La serie Everpure Pro2 e Pro 4 fanno  parte della  tipologia Microguard.  All'interno del classico cilindro rin alluminio oltre al carbone in polvere e alla sua membrana sono presenti delle membrane cave che portano il grado filtrazione meccanica sotto i 0,15 micron. E' una tipologia di filtro che ha molto in comune a quelli utilizzati nel settore medico, dove viene richiesta un'acqua perfettamente esente da torbidità

Per tutti questi filtri menzionati  sulla pagina del nostro sito sono disponibili schede tecniche e maggiori informazioni in lingua italiana 

Qualche bontempone che non riesce a nascondere la sua natura avida, mette  in giro voci prive di fondamento sull'esistenza di Everpure contraffatti. Questo perchè avendo prezzi elevati deve per forza gridare che gli altri sono dei disonesti.   Filtri  contraffatti Everpure in produzione non ne esistono, se ce ne fossero ci sarebbero foto e filmati disponibili.
Esistono, e sono reali, i cloni dei filtri Everpure, prodotti sia  in Italia che negli USA, hanno foggia simile ma caratteristiche totalmente diverse.  Solo ETF, con i modelli  Refiner, ha una  tecnologia similare. Gli  altri riconoscibili per il corpo in plastica utilizzano al loro interno carbone estruso oppure carbone granulare. Sono filtri rispettabili e generalmente validi.



Il sistema di filtrazione Everpure a baionetta, oltre a disporre di un'ampia gamma di soluzioni, presenta il grande vantaggio di poter eseguire le sanificazioni con cartucce  apposite  utilizzabili infinite volte.

un articolo correlato importante

128 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho in casa un impianto Asset con filtro Everpure AC, ha senso prendere un filtro Everpure 2DC al suo posto ? che vantaggio ne traggo ?

gwsonline ha detto...

Direi di si, il filtro Everpyure 2DC ha una capacità legata aòòa presenza di ioni di argento di stabilizzare tutto l'umpianto contro il rischio di crescita microbica

guido conti ha detto...

Ho un sistema casalingo di erogazione d'acqua frizzante che monta un filtro Aquachiara che assomiglia molto al filtro Everpure ma è di plastica cos'è ?

Anonimo ha detto...

I filtri Everpure quanto durano? Posso lasciarli in dispensa per quanto tempo? Si rovinano?

gwsonline ha detto...

Due risposte, per Guido e per l'Anonimo.
Il filtro in plastica è un clone Refiner, uno dei pochi buoni, nella vecchia normativa aveva addirittura l'autorizzazione del Ministero della Salute alla messa in commercio.
Aquachiara è un marchio commerciale.

I filtri Everpure posono stare in magazzino anche 5 anni, l'importante che siano in ambiente asciutto e lontano da fonti di calore.

Unknown ha detto...

Salve, vorrei acquistare i filtri della serie 4DC da mettere a monte di un impianto di osmosi inversa a produzione diretta da 90 lt/h.
visto che produce circa 1.9 lt/min non è che mi manda in crisi l'impianto visto che accetta da 1.5 a 4bar di pressione? A quanto corrisponde in pressione 1.9 lt/min.
E' conveniente metterlo a monte o a valle dell'impianto di osmosi? Grazie mille per la risposta

gwsonline ha detto...

Immagino che la motivazione si dovuta al fatto che si voglia bere parte dell'acqua non osmotizzata e miscelta con acqua omsotizzata.
Come post filtro va bene
Come prefiltro in cui parte dell'acqua va nell'osmosi è sprecato.

Anonimo ha detto...

Obiettivamente è piu consigliabile un AC/4C con batterizzatore oppure un 2DC/4DC senza batterizzatore o meglio ancora 2DC/4DC o H54/H104 comunque con debatterizzatorea raggi UV

Anonimo ha detto...

mi esce della polevere nera dal filtro Everpure AC, è una cosa normale ? Posso comunque bere quest'acqua ?

gwsonline ha detto...

Se la polvere esce in prima attivazione, può essere un leggero difetto di fabbrica che non comporta problemi. Termninata l'attivazione del filtro in fenomeno si esaurisce.
L'uscita di polvere nera dopo la prima attivazione significa che la membrana interna ha subito un danno. Questo pregiudica l'efficienza del filtro Everpure e quindi deve essere sostituito.
Le cause generalmente sono due.
1) depressione del circuito idraulico, ossia l'acqua viene risucchiata al contrario e questo provoca la lacerazione. Soluzione-inserire valvola di non ritono
2) pressione di rete eccessiva Soluzione inserire riduttore di pressione.

Mel primo caso non ci sono problemi a bere l'acqua, nel secondo è opportuno cambiare il filtro

Andrea ha detto...

Ho visto che ci sono parecchi filtri che sono compatibili con le testate Everpure, cosa ne pensate ? C’è da fidarsi ?

Il tecnico che viene a farci manutenzione a detto che la cartuccia che mi ha sostituito è di qualità migliore dell’Everpure: è bianca con una W 2 0

Grazie per la risposta

gwsonline ha detto...

Ciao,
l'attacco a baionetta dei filtri Everpure è stato copiato via via da parecchie aziende vista la larghissima diffusione in tutto il mondo del sistema Everpure.
Anche se la forma sembra più o meno la stessa la tecnologia all'interno è totalmente diversa. Evepure usa una maembrana, uba valvola di non ritorno e polvere di carbone che si deposita sulla membrana. La maggioranza dei cloni utilizza un Carbon Block da inserire all'interno dell'involucro.
I carbon block possono essere di qualità buona (ad esempio la marca che tu citi) o scadente.
Farei molta attenzione nella scelta verificando che il produttore abbia le competenze e la struttura industriale per garantire la qualità del prodotto nel tempo. Ad esempio mi fiderei dei cloni prodotti da 3M o Omnipure, meno di quelli prodotti da piccole strutture.
Comunque ad oggi il livello raggiunto dalla serie Everpure rimane al Top. Sia per la qualità del prodotto sia per la gamma di filtri disponibili

Anonimo ha detto...

a Roma dove li posso trovare ?

gwsonline ha detto...

GWS non distribuisce ai privati, lavora esclusivamente con le aziende.
A Roma sono presenti parecchi aziende ns clienti, vi invitiamo a contattarci per fornirvi nominativo

Anonimo ha detto...

i filtri 4cb5 sempre della Everpure sono validi ?

gwsonline ha detto...

LA serie CB5 è costituita da diversi modelli, 4 7 ed S(silver) sono carbon block, con ampia capacità di rimozione del cloro e dei suoi composti, hanno una maglia micrometrica nominale a 5 micron, quindi con poca capacità antibatterica. Hanno un volume d'acqua trattato maggiore, sono impiegati in sistemi ad osmosi come pre filtro

Samuel Mor ha detto...

SALVE IO HO UN FILTRO 4C MA ORMAI E DA SOSTITUIRE E VOLEVO INSTALLARE UN FILTRO CHE FERMI ANCHE IL CALCARE PERCHE USANDO LA MACCHINA DEL CAFFE NEL SERBATOIO RESTANO RESIDUI DI CALCARE COSA MI CONSIGLIA?

gwsonline ha detto...

Buongiorno,

due sono le strade percorribili.
Il fitro Everpure 2K o il suo fratello maggiore Everpure 4K non rimuove il calcare ma impedisce che si depositi nelle parti calde dell'impianto. Lo scopo è di proteggere gli organi elettromeccanici dal deposito dei carbonati che ne riducono l'efficienza e sono fonte di carica batterica.
L'altra stra è l'utilizzo del filtro Everpure ESO 6 che rimuove in via definitiva il carbonato di calcio. Questo filtro ha una durata limitata in funzione della durezza dell'acqua in ingresso, con acqua molto dura la sua efficacia è di poche centinaia di litri. Viene utilizzato nelle macchine professionali erogatrici di bevande calde a bicchiere o tazzine.

Nel serbatoio si depositano scaglie di calcare per il seguente motivo: Anche se non parte calda dell'impianto, il serbatoio è influenzato dalla vicina caldaia. Essendo a pelo libero, la co2 presnte nell'acqua sotto forma di acido carboncio, evapora e quindi induce i carbonati a precipitare. Il filtro 2K rilascia sostanze che prendono il posto della Co2 e quindi inibisce la precipitazione del calcare. Sul nostro sito gwsonline sono presenti in inglese le schede tecniche dei filtri indicati

Anonimo ha detto...

Ho una macchina Asset che monta un filtro everpure AC mi sembra di aver capito che se monto l'Everpure 2DC male non faccio. Il filtro Everpure 2DC e' perfettamente compatibile con il chip di blocco ?

gwsonline ha detto...

Sicuramente, passando al filtro Everpure 2DC si protegge tutto l'impianto dalla crescita o sviluppo di microrganismi, l'Agion ha capacità batteriostatiche anche a valle del filtro. Non è un caso che le macchine Lavazza Nims utilizzino il filtro Everpure 2DC. Il chip di blocco non è per niente legato al tipo di filtro, è soltanto una chiave (illegale) che blocca la macchina una volta all'anno. per assurdo con una famigerata chip di sblocco per le macchien Asset, uno sblocca la macchina e lascia il filtro vecchio.. ( a suo rischio e pericolo)

Anonimo ha detto...

Ho letto su parecchi siti che il filtro Everpure è autorizzato dal Ministero della Salute, in che senso ?

gwsonline ha detto...

Il senso è che la parola Autorizzato dal Ministero della Salute fa scena ma non corrisponde a verità.

La normativa attuale esclude in maniera perentoria qualsiasi autorizzazione ministeriale alla messa in commercio.

In passato con la legge DM 443/90 per i filtri compositi era necessaria una autorizzazione che veniva spacciata come "approvazione" concetti assai diversi.

l'autorizzazione è legata non al prodotto ma alla ditta venditrice, nel caso Culligan, che ne rispondeva in tutto e per tutto di fronte alle autorità competenti.

lino ha detto...

Ho due filtri everpure 2dc .uno usato e l altro nuovo ...mia madre per sbaglio gli a scambiati,visto che sono identici come faccio a distinguerli non c e scadenza ne nulla solo due codici li. Distinguono ti sarei molto grato se mi aiutassi grazie mille...

gwsonline ha detto...

Il filtro Everpure 2DC usato pesa circa 2 kg in più di quello nuovo.

Filtro usato circa 2,4 kg
Filtro nuovo circa 0,4 kg

Quindi se ha installato quello vecchio, in mano hai unfiltro leggero, se in mano hai un filtro pesante, vuol dire che ha installato quello nuovo.

Sui filtri Everpure sono presenti dei codici a barre che indicano il lotto di produzione, ma per ottenere i dati dagli USA è complesso. Oltre a ciò non è detto che chi te li ha venduti non abbia utilizzato fondi di magazzino. Su internet vedo spesso filtri Everpure 2DC con la colarazione BLU ormai fuori produzione da più di 2 anni...

Anonimo ha detto...

Ciao,
volevo comprare un filtro Everpure su di un sito di vendita on line, ma mi sono spaventato visto la profusione d'offerta.
Quale sito consigliate per l'acquisto on line dei filtri Everpure. Ho visto che ci sono fitri taroccati, come faccio a non farmi fregare ?

gwsonline ha detto...

Traquillizzati :
1) il mercato è mercato e ognuno ha diritto di gridare le proprie ragioni o argomentazioni. Di filtri Everpure contraffatti sul mercato non ce ne sono. Verifica i prezzi reali e le condizioni di vendita e poi scegli.
2) Qualcuno mette in giro la voce perchè ha i prezzi elevati e non riesce a fare i prezzi degli Everpure più bassi oppure non vuole perdere marginalità
3) Come distributori forniamo diverse aziende che operano on line. Sono tutte serie e corrette

Anonimo ha detto...

Perchè il filtro Everpure non può essere messo coricato ?

Anonimo ha detto...

ho messo il filtro everpure Ac dentro una macchina asset ed è uscita della polvere di carbone è normale ?

gwsonline ha detto...

Non è normale, tre possono essere i casi
1) Nel trasporto il filtro è stato scosso e quidi un po' di polvere di carbone è finita nel pescante, poco male. Dopo la prima sbuffata di carbone l'acqua esce cristallina, NESSUN ALLARME (caso più frequente)
2) Avete dimenticato di aprire la valvola dell'acqua, la macchina ha girato a vuoto ed aspirato con forza dalla membrane. Anche se la valvola dell'acqua è stata poi aperta il filtro è da sostituire. Infatti la'cqua continua ad uscire con polvere di carbone
3) Nessuno dei casi sopra menzionati, il filtro è guasto e va sostituito.

emoticom amministrazione ha detto...

buongiorno,
quali sono i passaggi tecnici per avere la migliore acqua possibile in termini di purezza e carica batterica in casa?
Spesso quando bevo acqua dalle bottiglie di plastica la mia acidità di stomaco aumenta...

gwsonline ha detto...

Il termine "purezza" anche se intuibile rimane in un limbo soggettivo. Per alcuni può significare senza sostanze nocive, per altri è sinonimo di acqua leggera. Per acqua potabile fornita dalla rete idrica, i filtri Everpure rappresentano un ottima soluzione per rimuovere buona parte delle sostanze inquinanti presenti. Cloro, sottoprodotti di disinfezione, caratteristiche organolettiche-odore, sapore- torbidità etc.. La scelta tra filtri della serie C, DC e residenziale H, per quello che riguarda la "purezza" sono più o meno intercambiabili. La serie Residenziale ha la capacità di inibire la precipitazione del calcare - ossia il calcare non rimane ma non si deposita.

Il tema della assenza di carica batterica è molto più definibile in termnini rigorosi. Premesso che l'acqua di rete dovrebbe esserne esente - ma non sempre è così - la strada più sicura è abbinare un filtro con funzione batteriostatica Everpure serie DC con un debatterizzatore UV. Questo per impedire che il nel filtro possa proliferare carica batterica. Ad esempio se entrassero nel filtro qualche colonie queste se non presente un batteriosatico si possono svilippare. Il debatterizzatore a valle del filtro garantisce l'assoluta sterlilità dell'acqua.
Ultimo consiglio, evitare dopo il filtro di installare componenti con zone di ristagno, ad esempio un contalitri o delle valvole.

Daniele ha detto...

Salve, possiedo un gasatore dimestico whirpool che monta un filtro everpure ac, vorrei migliorare il sistema di filtraggio che cosa mi consigliate di montare?
Grazie

gwsonline ha detto...

Il modello che monta il filtro Everpure AC non è dei più recenti. Un'ottima macchina con un livello di gaastura assai elevato. Il problema di tutti gli erogatori è garantire la protezione conrto la retro contaminazione di una eventuale carica microbica.
Il filtro Evepure AC è buono, svolge un ottimo lavoro su acqua già potabile, rimuove odore, cattivi sapori, cloro e suoi compoesti. Ha una maglia micrometrica reale a 0,5 micron, ma non garantisce a valle del sistema di filtrazione. Quindi i condotti interni all'erogatore, è il serbatoio di acqua frizzante non sono garantiti contro una eventuale crescita batterica. Per migliorare la protezione consigliamo il fratello maggiore, ossia l'Everpure 2DC che possiede una miscela di ioni, tra cui l'argento che inibiscono la proliferazione anche a valle del filtro. Non a caso il filtro Everpure 2DC vieni utilizzato da NIMS-Lavazza su macchine del tutto analoghe

Daniele ha detto...

Scusa ancora, ma con il filtro 2dc risolvo il problema dei batteri a valle, perche non il 4dc
Grazie

gwsonline ha detto...

Everpure 2Dc ed everpure 4DC sono lo stesso filtro con una capacità filtrante in termini di litri diversa, il primo 2800 mentre il secondo 11000. Generalmente in ambito domestico è difficile con un erogatore spillare oltre i 2800 litri all'anno. Se hai lo spazio volendo puoi utilizzare l'Everpure 4DC, oltre ad una capacità filtrante maggiore, garantisce una portata maggiore, ossia rifuce meno il flusso dell'acqua perchè ha una superficie di scambio maggiore

Daniele ha detto...

E per il problema dei batteri?

gwsonline ha detto...

Se è presente una carica batterica, l'argento ne impedisce lo sviluppo ma non l'eiminazione.
Se evento sporadico procedere con sanificazione, se problema persistente bisogna vedere se è una retocontaminazione, allora bene sanificare con una certa frequenza, se la contaminazione è proviene dall'acqua di rete consiglio l'utilizzo di un debatterizzatore UV dopo il filtro

Daniele ha detto...

No scusami, mi sono spiegato male, il filtro 2dc, elimina anche la formazione di batteri dall'accumulo, oppure anche avendo questo tipo di filtro i batteri si possono formare?
Grazie e scusami ancora x essermi spiegato male

gwsonline ha detto...

Gli ioni d'argento impediscono la crescita, ma non elimino i batteri, se ci sono dei ceppi questi non prolificano.
I batteri a temeratura ambiente si duplicano ogni 29 minuti. Se c'è la presenza di ioni d'argento qesto non avviene.

Anonimo ha detto...

Salve,
avevo un impianto osmotizzatore domestico, ma per svariati motivi, tra cui il calcare, la membrana si otturava continuamente procurando una spesa eccessiva, per un pò di tempo abbiamo continuato a bere l'acqua filtrata solo dai 3 filtri a carbone dell'impianto (2 sotto l'impianto e 1 sottolavello), ma ultimamente l'acqua nonostante il cambio dei filtri non è un granchè da bere.
I filtri everpure o simili possono permettermi di bere l'acqua della rete pubblica (oltre ad essere calcarea sà di cloro ecc)???
Con che frequenza si cambiano???
Di che tipo di spesa stiamo parlando???
Grazie anticipatamente per le risposte.

gwsonline ha detto...

Buongiorno,
la presenza di calcare non dovrebbe portare l'osmosi ad impaccarsi con frequenza sotto i 3 anni.
I problemi possono essere di altro tipo, presenza di altre sostanza come il manganese, oppure una progettazione errata dell'impianto, oun suo malfunzionamento.
Utilizzare i prefiltri dell'impianto ad osmosi come filtrazione dell'acqua destinata al consumo umano non è indicato. Tra i diversi motivi, il principale è legato allo sviluppo di carica batterica e alla mancanza di strumenti per prevenirla e cobatterla.

I filtri Everpure non rimuovono il carbonato di calcio, al massimo alcuni impediscono che il calcare si depositi in forma amorfa (la traccia bianca). Per il trattamento domestico consigliamo la serie Everpure 4DC o 2DC rimuove odore, sapore cloro e suoi derivati ed ha ottime catatteristiche antibatteriche.
Vanno cambiati rispettivamente ogni 11000 litri o 2750 e comunque entro i 12 mesi.
Il prezzo lo trova sul nostro sito
wwww.gwsonline.it

Francoise G ha detto...

Per Milano che filtro consigliate ?

Anonimo ha detto...

A Milano se la rete distributiva non è vetusta il filtro Evepure 4DC è sicuramente un'ottima scelta

Anonimo ha detto...

Sono meglio i filtri 2k-4k o la serie h54-h104. Grazie

gwsonline ha detto...

i filtri della serie K, ossia evewropure 2K ed Everpure 4K sono del tutto simili ai filtri Everpure H54 4 Everpure H104. Il sospetto (abbastanza concreto) è che si tratti di una azione di marketing per creare una linea "residential" da vendere a prezzi più eevati, a volte basta una etichetta.....

Anonimo ha detto...

Da quello che ho visto però i filtri 2k fanno 5600 litri e h54 2850 e gli h54 costano di più. Gli h54 secondo lei sono per il mercato residenziale mentre i 2k più industriale?
Ho 24 gradi francesi di durezza dell'acqua, adesso utilizziamo acqua minerale per la macchina del caffè, secondo lei l'utilizzo di un filtro k è sufficiente o bisognerebbe prevedere altri filtri solo per il calcare. Grazie

gwsonline ha detto...

Le schede tecniche 2K e H54 sono pefettamente sovrapponibili.
Con una dureazza di 24 °f il filtro Everpure 2K o il suo omologo residenziale vanno bene (sempre che si tratti di una macchina per il caffè domestica, perchè so fosse professionale, tipo bar, consiglio un piccolo addolcitore)

Chiara Pota ha detto...

buongiorno, vogliamo installare un impianto di depurazione nel nostro bar a Siracusa. Qui l'acqua ha un sapore molto cattivo, tipo "limo". Un fornitore ci propone un filtro Everpure C4, può andare bene per rendere l'acqua buona da bere? Un altro fornitore ci dice che l'alta conducibilità elettrica dell'acqua di questa zona ci impone l'installazione di un impianto a osmosi inversa, che ha costi e sprechi molto elevati. Cosa ci consiglia?

gwsonline ha detto...

Due sono gli aspetti importanti, dare acqua buona e sana e rispettare le leggi vigenti.
Il filtro Everpure 4C (la dizione Everpure QC4 è assai vecchia) da solo non è sufficiente, per eveitare la crescita batterica è opportuno associarvi un debatterizzatore UV. Il sistema EV 4C + UV è omologato e conforme al DM 25.
Se l'acqua è limacciosa, c'è i rischio che il filtro Evepure si intasi rapidamente, come soluzione si può utilizzare un prefiltro a sedimenti a 1 micron.
L'osmosi inversa nella ristorazione presenta inconvenienti tecnici e normativi. Grantire flusssi elevati senza accumulo presuppone impianti "industriali" e costosi. Normativi perchè l'acqua leggera deve essere spiegata e comunicata alla clientela. I parametri che variano devono quindi essere indicati alla clientela. Dove è necessaria l'osmosi si può utilizzare ma deve essere supportata da una adeguata comunicazione e cerficazioni.

Alessandro Pasqua ha detto...

buongiorno,
c'è un filtro con una capacità da poterlo mettere all'entrata del contatore ( dopo un prefiltro ) per avere l'acqua filtrata in tutta casa?
grazie

damant ha detto...

ho un impianto per la produzione di acqua frizzante composto da un filtro a cartuccia in polipropilene e un filtro omnipure ELF 0.5 che riporta la seguente dicitura:chlorine,cyste taste & odor reduction (attacco a baionetta con due o-ring). Dato che vorrei occuparmi personalmente della manutenzione, vorrei sapere che filtro Everpure posso utilizzare, atteso che sono di più facile reperibilità. Grazie in anticipo.

gwsonline ha detto...

La serie ELF della Omnipure (made in USA) utilizza una aggancio compatibile sulle Testate Everpure, mentre i filtri Everpure non sono compatibili sulle testate Omnipure.
Quindi se la testata e Omnipure e si voless utilizzare un filtro Evwerpure è necessario cambiare anche la testata, ossia dove trova alloggio la cartuccia.
La cartuccia Everpure omologa dell'ELF 0,5 può essere il filtro Everpure AC o Everpure 2DC

Anonimo ha detto...

I filtri residenziali che equivalente hanno nella serie professionale ?

Marco ha detto...

Buongiorno,
sarei interessato ad installare un filtro Everpure H54 sotto lavandino con rubinetto dedicato per spillare acqua da bere (eliminando così l'acqua in bottiglia).
La presenza della lampada UV è necessaria secondo lei? L'acqua della rete potabile, avendo il cloro, non dovrebbe essere esente da carica batterica? In questo caso, con l'associazione del potere batteriostatico del filtro dovrebbe essere sufficiente, o no?
Nel caso in cui si installasse a valle del filtro una lampada UV, come funziona quest'ultima? Rimane sempre accesa o ha un sensore che la fa accendere al passaggio dell'acqua?
Il contalitri per tenere sotto controllo il cambio del filtro va montato a monte del filtro?
Grazie.

gwsonline ha detto...

Buongiorno,
il filtro Everpure H54 èdedicato alle situazioni in cui l'acqua potrebbe essere ricca di metalli pesanti. Se non vi è questo rischio può andare bene anche il modello Everpure 2DC. LA presenza di cloro nell'acqua di rete NON elimina la carica batterica, ma impedisce che questa si sviluppi, ossia se ci sono 5 colonie queste rimangono 5 colonie. Se tolgo il cloro e se fossere presenti alcune colonie batteriche queste si duplicano on 29 minuti a temperatura ambiente. Il filtro batteriostatico impedisce lo sviluppo della carica batterica, ha senso utilizzare un debattewrizzatore UV quando dopo il filtro vi è un tratto lungo di tubazione, in questi casi è importante che la carica dopo il filtro sia zero.
Il funzionamento continuo della lampdada sarebbe più indicato perchè ad ogni accenzione c'è un piccolo periodo in cui la lampada non ha piena efficacia.

Sul discorso del contalitri, vediamo in maniera RIDICOLA proposte su internet in cui questo e messo a valle. E' DECISAMENTE sbagliato in quanto crea delle zone in cui l'acqua scorre porco con rischio di formazioni di Pseudomonas o altre cariche batteriche

gwsonline ha detto...

I filtri Residenziali H54 e H104 hanno come equivalente ripesttivamente Everpure OCS2 o Everpure 2K (h54) oppure Everpure BH2 o 4K (104)
Sul nostro sito sono presenti le schede tecniche

Nicola T ha detto...

Salve,
per anni a casa ho usato l'everpure AC ma penso sia arrivato il momento di passare ad un argentizzato visto che alcuni miei amici hanno analizzato l'acqua dopo qualche mese ed hanno trovato proliferazioni batteriche. Ero indirizzato ad un 2DC o H54 (che ritengo abbastanza equivalenti dato che l'acqua in ingresso è già abbastanza buona) ma sono incuriosito anche dalle refiner (tipo RS 250 AG) che costano abbastanza meno. Può darmi un consiglio sulla bontà ed efficacia di questi 3 prodotti e una breve lista di pro/contro?
Grazie.

gwsonline ha detto...

La presenza di proliferazione batterica dopo un filtro Everpure è dovuta ad una retrocontaminazione, ossia risalita dei batteri dal punto di erogazione finale oppure dalla presenza di carica batterica nell'acqua di rete. LA rimozione della clorocopertura favorisce la proliferazione.
Questa premessa serve ad inquadrare il problema e quindi favorire la scelta.
Il filtro Argentizzato con il suo flusso di ioni copre la rete a valle del filtro contro il rischio di crescita microbica. Questo riduce fortemente il rischio di acqua inquinata dai batteri nel caso di retrocontaminazione.
Nel caso di una contaminazione dalla rete idrica, sia l'everpure H54 che la serie argentizzata impediscono la crescita nella cartuccia, ossia i batteri che entrano non riescono a duplicarsi e restano quello che sono. Se a valle del filtro il circuito è lungo, la funzione degli argentizzati è più efficace perchè anche nei condotti si impedisce la duplicazione dei batteri.
Per finire, i filtri Refiner sono prodotti in Italia con una tecnologia del tutto simile ad Everpure negli anni la qualità è sempre migliorata e sono oggi altrettanto validi. La gammadi prodotti disponibili è limitata

ZIBRA ha detto...

buongiorno avete dei riveNditori su ASTI ?

gwsonline ha detto...

Siamo spiacenti ma non siamo in grado di indicarle un rivenditore filtri Everpure per la zona di Asti

Sergio G ha detto...

Cosa significa inibire il calcare ? quali filtri Everpure svolgono questa funzione

gwsonline ha detto...

Inibire la precipitazione del calcare, ossia il calcare rimane ma non precipita in forma amorfa e non si deposita formando incrostazioni. In natura nell'acqua è presente il carbonato di calcio che precipita sono in determinate situazioni. La presenza di acido carbonico (co2 in soluzione) impedisce ai carbonati di precipitare, quando questa (la co2) evapora il calcare precipità, a pressione atmonsferica la co2 evapora completamente a 44 °C, questo spiega perchè dove l'acqua è calda la precipitazione è maggiore. Esistono diverse tecniche per inibire la precipitazione, la più comune è quella con Polifosfati che "prendono il posto" della Co2. Hanno l'inconveniente di essere nocivi per la salute umnana se utilizzati in quantità, la normativa prevede che stiano sotto i 5 ppm. Altra soluzione è la creazione di un dipolo elettrico che modifica la struttura dei carbonati impedendo la precipitazione. Il KDF composto a base principalmente di Zinco e Rame svolge questa funzione.
I filtri Everpure della Serie H sono basati sulla presenza di polifosfati in quantità e rilascio calibrato, mentre i filtri della Serie K sono basati sulla tecnologia del KDF.
In entrambi i casi l'azioni di inibire la precipitazione è parziale e può dipendere da tanti fattori. Deve essere ben chiaro che il calcare presente rimane in soluzione nell'acqua con la stessa concentrazione che aveva prima di passare attraverso il filtro.
I filtri Evepure che realmente rimuovano il carbonato di calcio non ce ne sono, anche la serie Everpure ESO non toglie il carbonato di calcio, ma lo trasforma in carbonato di sodio, l'acqua non diventà più leggera.

Anonimo ha detto...

Perche' non PROFINE?

gwsonline ha detto...

I filtri Profine, utilizzano una tecnologia diversa, un carbon block incaplusato nella plastica. Noi preferiamo di gral lunga i filtri con ampia superficie filtrante in grado di garantire una fitrazione a 0,5 micron per grosse portate d'acqua. Il carbon block ha una superficie molto più bassa della Tecnologia Pre coat.

Massimo Monticelli ha detto...

Il mio filtro everpure si blocca sempre prima del raggiungimento dei litri dichiarati. Ho provato Everpure 4c e4dc ma la sostanza non cambia come posso fare. Everpure mc2?

gwsonline ha detto...

Il fatto che i filtri Everpure si intsasino (succede raramente) è un fatto positivo. Significa che effettivamente filtrano l'acqua e fermino le sostanze in sospensione.
LA filtrazione delle cartucce Everpure è reale a 0,5 micron. (i cloni anche se dichiarano la stessa filtrazione di fatto sono tra 15 e 20 micron).
I filtri Everpure si intasano quando è presente un limo fine in sospensione che si deposita sulla superficie filtrante intasandolo. Il limo può essere originato dalla rete idrica, vasche sporche o addolcitore che resine vecchine che rilasciano il supporto.
Quando i filtri Evwerpure si intasano, se il fatto è sporadico è sufficiente sostituire le cartucce, se è continuativo, come nel suo caso le strade sono due. Mettere a monte una batteria di filtri a Sedimenti (filtri de particolato) con grado di filtrazione sempre più fine, 10,5 1 micron che trattengono il limo in queste cartucce (si riduce la portata). Oppure orientarsi verso un sistema di filtrazione che ragioni al contrario, ossia filtrazione a carbone granulare GAC e poi filtrazione del particolato.
Purtroppo questa casisitica è nell'ordine di uno o 2 casi su mille

Paolo Cecchini ha detto...

Buonasera, è vero che i filtri Everpure possono perdere la propria funzionalità in caso di sbalzi di pressione dell'acqua in entrata? Grazie.

gwsonline ha detto...

Le specifiche dei filtri Everpure indicano di non superare la pressione di 8,6 bar. Per nostra esperienza diretta, i filtri Everpure patiscono la despressione, ossia quando a valle una pompa chiama acqua senza che ce ne sia a sufficienza nella rete. Questo detrmina una despressione interna al filtro con il rischio che si laceri la membrana interna al filtro Everpure con fuoriuscita di carbone

Anonimo ha detto...

Ma i filtri Everpure 4C e everpure AC sono o non sono utilizzabili in campo domestico ? vi è scritto sull'etchetta "not for residential use" quindi ?

gwsonline ha detto...

E' una questione di puro marketing. La grandissima diffusione dei filtri Everpure nel settore della ristorazione e del beverage ha creato un mercato indotto nel settore domestico. A partire dagli anni 90 in Italia parecchie aziende hanno cominciato a distribuire nelle case sistemi di filtrazione utilizzando come base le cartucce Everpure. Questo anche perchè il filtro Everpure 4C era uno dei pochi filtri ad avere l'autorizzazione Ministeriale per la messa in commercio Dm443/90) -necessaria per operare in ambito domestico-
Visto il businnes del settore residenziale, Everpure ha creato una linea apposita ( con prezzi decisamente più alti), ed ha marchiato i filtri AC, 4C, 4DC, 2DCcon la dicitura "not for residential use". I filtri Everpure sono tutti per acqua destinata al consumo umano, bere acqua in un bar trattata con un filtro Everpure 4C o bere acqua in casa con un filtro Everpure Everpure 4C è la stessa cosa. Per chi la beve si, per chi vende un everpure 4C o un Everpure H104 no......

Anonimo ha detto...

E' da due anni che uso Everpure serie H, sia a casa mia che dai miei e devo dire che è stato uno dei migliori acquisti mai fatti. Basta plastica e faticate assurde per le casse d'acqua. Quando ho scelto la serie H però, a parte la mera questione di marketing, se non ricordo male, per la serie H è consigliata la sostituzione ad 1 anno se non si è raggiunto comunque il suo litraggio, mentre per le altre serie si consigliava 6 mesi, per cui è vero che la H cosat di più, ma dura anche di più.

Ad ogni modo vorrei un consiglio, l'acqua da me è molto dura. Sarebbe possibile mettere in serie un filtro addolcitore per abbassare di un po' di gradi la durezza? Tenete presente che se si lascia l'acqua nel lavello questa quando asciga lascia una crosta bianca. Purtroppo non è molto costante, in alcuni periodi ho rilevato 24/25°, in altri 40°.

Grazie.

gwsonline ha detto...

Everpure per alcuni filtri consiglia la sostizione ogni 6 mesi, ad esempio la serre microguard, mentre per gli everpure AC, 4C, Everpure 2dc ed Everpure 4DC il tempo è sempre di 12 mesi.
Dove l'acqua è molto dura, la soluzione non può essere affidata a cartucce usa e getta, sarebbe indicata la serie ESO, ma il loro costo per un utilizzo continuo non è proponibile, quindi consiglio di ragionare sull'installazione di un addolcitore a sali

Anonimo ha detto...

Io la utilizzerei solo per acqua da bere. Quello che non riesco a capire è come funziona l'addolcimento, cioè di quanti gradi abbassa. Ma questo filtro potrebbe essere utilizzato in serie (magari a valle) a quello serie H che già utilizzo? O va usato da solo?

Per quanto riguarda l'addolcitore a sali mi devo documentare, non ho proprio idea di come funzioni e di che manutenzione necessiti.

gwsonline ha detto...

L'addoclimento non rimuove i sali, li trasforma per impedire che questi precipitino. Il Calcio del carbonato, viene sostituito dal Sodio. La tecnica di addoclimento è utilizzata per proteggere gli organi tecnici e le tubature dal deposito del calcare.
Se il tema è bere leggero, ossia acqua con pochi sali disciolti, tutte le cartucce Everpure possono fare ben poco. La somma totale dei sali disciolti rimane invariata.
Mettere un filtro Everpure ESO 6 a monte di un filtro Everpure H104 serve a poco se il fine è quello di rimuovere i sali disicolti. Avra acqua addolcita, con più sodio e meno calcio, la stessa quantità totale di sali, meno cloro ed odore e sapore piacevole.

Anonimo ha detto...

salve nella mia città l'acqua di rete contiene spessissimo alluminio e manganese, esiste un filtro everpure che consente di filtrare questi componenti?

gwsonline ha detto...

Il fatto che l'acqua di rete contenga alluminio è singolare, e allo stesso momento inquietante. L'alluminio è considerato possibile causa di patologie neurodegenerative. I filtri Everpure,in tutta la loro gamma, non hanno una funzionanlità specifica.
Il manganese, facile da trovare nell'acqua di rete, non presenta patologie particolari se non in massiccia quantità. I filtri Everpure della Serie H hanno una certa efficacia nella sua rimozione.
Le consiglierei l'osmosi per rimuovere l'alluminio, ma purtroppo l'osmosi non è compatibile con il manganese che rovina rapidamente le membrane. Se vi è necessità di rimozione di entrambi, il discorso si fa complesso e di natura tecnica-impiantistica.

Giorgio Calvani ha detto...

buongiorno, mi occorrerebbero cartuccie everpure mc2. mi sapreste indicare con sicurezza dove posso acquistarle. grazie

gwsonline ha detto...

Le cartucce Everpure Mc2 abbiamo in pronta consegna a Genova, presso Global Water Service, spediamo con corriere in tutta Italia ed Europa, prezzi dedicati per i professionisti. Se mi indica una città le posso fornire un rivenditore locale.

Anonimo ha detto...

salve avrei bisogno della cartuccia 4C Everpure. Mi potreste dire quando riaprite e se l'avete disponibile. Vi ringrazio. Antonio

gwsonline ha detto...

Everpure 4C sempre disponibile, a Genova tutti i giorni escluso il sabato dalle 8,30 alle 18 orario continuato, a Roma nella nostra nuova sede tutti i giorni dal lunedì al adabato dalle 8,30 alle 13, dalle 14,30 alle 18,30

Anonimo ha detto...

Buongiorno. Ho la macchinetta dell'acqua . devo cambiare il filtro. Marca Everpure. Li avete ? POsso passare all'indirizzo di Roma ?. Sono di Ariccia zona Castelli. Grazie . Raffaella

G.D. ha detto...

Uso da sempre filtri Everpure 4DC e mi trovo bene, l'ultimo che ho acquistato su un negozio on line perde dall'attacco. Avete già riscontrato questo difetto su filtri simili ? E' un problema della cartuccia o del sistema Everpure ?

gwsonline ha detto...

La perdita potrebbe essere legata a due problematiche distinte. Tenuta tra testata e filtro, verificare la salute della testata o l'OR sul filtro. (L'OR grande e non quello piccolo).
Altro problema potrebbe essere dato dalla tenuta della parte cilindrica in alluminio dalla plastica, difetto poco diffuso sotto lo 0,5 per mille.

Matteo ha detto...

Salve
Nel mio hotel ho un filtro 4c con uv
Ho cambiato il filtro e dopo 10 gg di utilizzo
Sono rimasto chiuso per 30 gg, devo ricambiarlo o può ancora andar bene quello?

gwsonline ha detto...

La risposta migliore e assoluta sarebbe di fare una analisi e quindi verificare se ci sia carica batterica o meno, ma visto che il costo delle analisi non vale il prezzo di un Everpure 4C, si fa prima a cambiarlo.
Il filtro Everpure 4C non è batteriostatico, ossia non impedisce lo sviluppo dei microrganismi e quindi dopo 30 gg non è detto che all'interno non si siano formate delle colonie batteriche.
Se si prevedono dei fermo-impianto abbastanza lunghi (una settimana e più) è meglio utilizzare filtri argentizzati, Everurpure 4DC, 2DC o MC2.
Quando di proecede alla sostizione delle parti di consumo è fondamentale procedere alla sanificazione dell'impianto, facendo circolare nel gruppo filtrante e nell'erogatore un liquido per la pulizia.
Da ultimo è sempre bene cambiare le parti di consumo sapendo di non dover tenere ferma la macchina nel periodo immediatamente sucessivo.

Anonimo ha detto...

È 2 anni che ho installato l'everpure microguard pro 2 con il rubinetto in dotazione, bevendo l'acqua prodotta (perfetta!), x la cucina, macchina del caffè, ferro da stiro.
La mia domanda che ti volevo fare, se esiste in commercio dopo 2 anni sempre della serie everpure qualcosa di meglio che superi il mio prodotto?
Sicuro di una tua solerte risposta anticipatamente ti ringrazio! ;-)

gwsonline ha detto...

Non esiste un'acqua perfetta e quindi non può esistere un filtro perfetto. La gamma dei filtri Everpure risponde ad esigenze diverse, in funzione dell'acqua in ingresso e del tipo di acqua che si necessita. Il filtro Microguard Pro2 è un'ottima scelta in ambito domestico

Anonimo ha detto...

Ok..Grazie

Lorenzo Beltrami ha detto...

Buongiorno, l'EVERPURE ESO 6 può addolcire un'acqua da 50 gradi francesi a valori più bassi (7-15 ad esempio)?inoltre siccome si dice che utilizza lo scambio ionico significa che si comporta come gli addolcitori a resine con sale? Se sì ma anche se no; lo stesso filtro potrebbe sostituire un classico addolcitore a resine con sale posto a monte dell'impianto di casa?.Grazie per l'interessamento.

gwsonline ha detto...

Buongiorno,
il filtro Everpure Eso6 lavora egregiamente anche su acqua a 50 °F, il problema è la durata estremamente limitata. Per calcolarne la durata si prennde il numero 6970 e lo si divide per la durezza dell'acqua in ingresso espressa in gradi francesi, nel suo caso si arriva a poco meno di 140 litri. Questa cartuccia, come tutte le cartucce di addolcimento, siano esse Everpure, Brita o Watermore nascono per proteggere macchine da caffe, o comunque erogatori vending e non per proteggere una abitazione. Serve sempre un addolcitore tradizionale, con resine e cicli di rigenerazione con salamoia

Patrizia De Lorenzo Meo ha detto...

Buongiorno, io ho una macchina con filtro 2dc, nella mia zona è stata riscontrata una percmanganese oltre le soglie consentite così l'acqua non risulta più potabile...con il mio depuratore risolvo il problema (almeno qllo della cucina)? Grazie!

gwsonline ha detto...

la rimozione del manganese non può essere fatta con la tecnica dell'adsorbimento sulla matrice di carbone attivo. Generalmente si opera per ossidazione e quindi precipitazione.
Il filtro Everpure 2DC non svolge lavoro di rimozione del manganese dall'acqua.
La serie Everure K e serie Everpure H anche se hanno una funzione positiva nella rimozione metalli pesanti non possono garantire un trattamento di potabilizzazione dell'acqua destinata al consumo umano. La rimozione del manganese non può essere svolta neanche con la tecnica dell'osmosi inversa, in quanto il manganese "impacca" velocemnte le membrane osmotiche.

Anonimo ha detto...

grazie per tutte queste informazioni interessanti sulla gamma di filtri everpure

gwsonline ha detto...

i complimenti fanno sempre piacere

Anonimo ha detto...

Ho montato un filtro everpure 4c in casa mia a Siracusa, l' acqua ha un gusto sgradevole anche se filtrata. Non ricordo mi sia successo nelle altre città dove ho abitato. Premetto che ho già fatto scorrere più di 50 litri dopo averlo installato nuovo. Cosa può essere?

gwsonline ha detto...

Sono casi rari ma succedono, il sistema di filtrazione non è universale, i carboni attivi anche si di ottima qualità non rimuovono tutte le sostanze presenti nell'acqua. Ad esempio Solfati, cloruri non vengono trattenuti dal carbone, così come monomeri preenti in alcune gomme passano facilmente attraverso i filtri.
L'acqua in ingresso che origine ha ? Acquedotto civico, pozzo, cisterne con accumulo ...
Per fare una analisi qualitativa sarebbe bene sapere se il gusto sgradevole era presente sia prima che dopo, oppure solo dopo. (una forte carica batterica può modificare le caratteristiche).

Massimo ha detto...

Vorrei installare in casa un sistema everpure che rendesse l'acqua dell'acquedotto gradevole da bere. Ho in mente un kit everpure 4c con sistema battericida a UV. Gradirei vostro cortese pare ed eventuale ulteriore soluzione.

gwsonline ha detto...

Per definire il tipo di Everpure sarebbe necessario sapere il tipo di acqua in ingresso. Se mediamente buona, un filtro 4C con UV è più che sufficiente

SABINA ha detto...

BUONGIORNO CHIEDO CORTESEMENTE UN CONSIGLIO VORREI INSTALLE UN IMPIANTO EVERPURE NELLA CASA AL MARE .HO CONSULTATO VARI SITI MA SONO ANCORA DUBBIOSA SU CHE FILTRO METTERE .CALCOLAND CHE PURTROPPO ESSENDO LA CASA AL MARE L'USO E' DISCONTINUO,QUALE FILTRO MI CONSIGLIATE ? HO L'ACQUA DELL'ACQUEDOTTO ,VORREI IL MASSIMO PERCHE' HO ANCHE UN BAMBINO PICCOLO...AVEVO OPTATO PER H54 OPPURE IL PRO2 MA NON RIESCO A VALUTARE SE UNO HA CARATTERISTICHE IN PIU' DELL' ALTRO O DIVERSE.LA LAMPADA UV A COSA SERVE?? INOLTRE CHIEDO SE LA TESTATA QL3 CON RUBINETTO E' CONSIGLIATA VISTO CHE LA CASA RIMANE CHIUSA A LIVELLO DI SICUREZZA CONTRO PERDITE ACCIDENTALI .GRAZIE MILLE SE POTRETE AIUTARMI !!

gwsonline ha detto...

Per scegliere tra Everpure H54 o Everpyre 2DC bisogna tener a mente due fattori.
Il tipo di rete distributiva, ossia le tubazioni
La frequenza dei soggiorni

Se la rete non è vecchia, in ferro o piombo, può usare il filtro Everpure 2DC batteriostatico che previene la formazione di carica batterica sempre che il lasso di tempo tra un soggiorno e l'altro non sia elevato (2 settimane).

Il consiglio e di fare il cambio filtro, ad inizio "stagione" quando si riapre la casa al mare.

SABINA ha detto...

INNANZI TUTTO GRAZIE PER LA RISPOSTA TEMPESTIVA !!
DI SOLITO ANDIAMO OGNI FINE SETTIMANA DA MAGGIO A SETTEMBRE ...ANCHE IO AVEVEO PENSATO DI CAMBIARE IL FILTRO AD INIZIO STAGIONE ..
IO ERO INDECISA FRA H54 E IL PRO 2 NON IL 2DC...
LA CASA E' STATA COSTRUITA INIZIO ANNI 70 NOI ABBIAMO RISTRUTTURATO L'APPARTAMENTO L'ANNO SCORSO QUINDI I NOSTRI TUBI SONO NUOVI MA LE CONDTTURE CONDOMINIALI SONO DI QUELL'EPOCA ...NEL MIO CASO PUO' SERVIRE LA LAMPADA UV ? GRAZIE INFINITE !!!!

gwsonline ha detto...

Se l'acqua è diretta direi che l'UV non serve.
Opterei per il modello Everpure 2DC

Anonimo ha detto...

Salve, vorrei acquistare un filtro della serie microguard perché ho letto che filtra particelle fino a 0,1 micron a differenza degli altri che arrivano a 0,5 micron. vorrei sapere se la sua attività è paragonabile sui metalli pesanti alla serie K o H e quali sono le caratteristiche principali o le peculiarità di questa serie. potete aiutarmi a fare chiarezza? Grazie mille!

Anonimo ha detto...

Salve,
provvedo personalmente alla sostituzione del filtro Everpure sottolavello e vorrei porre un quesito:
come si smaltisce correttamente il filtro esausto? In quale contenitore della raccolta differenziata andrebbe gettato? Oppure andrebbe conferito all'ecocentro?
Grazie per le preziose informazioni in questa discussione!!!

gwsonline ha detto...

Dare una rispota univoca per il territorio italiano non è semplice. Si rischia si essere contraddetti da questa o quella amministrazione locale.

Per lo smaltimento della cartucce Everpure in Alluminio e plastica

Di massima per la differenziata.

Se prsente una sezione plastica e lattine, è il conferimento più indicato

Se la sezione plastica non contienen anche le lattine, la sezione da seguire è quella dei metalli.

Il contenuto di carbone interno avendo lavorato su acqua già potabile non presenta problemi, Per le cartucce speciali, tipo Everpure ESO 6 e ESO7, la quantità di resine contenuta è al limite è sempre un risfiuto domestico, ma andrebbe nell'indiferenziata.Non sarebbe male portarlo all'isola ecologica

Se non presente la sezione metalli, allora nell'indiferenziata

Anonimo ha detto...

Salve, il tecnico mi ha appena sostituito sia il filtro everpure 2dc e la bombola del gas ma questa volta contrariamente alle volte precedenti l'acqua ha un retrogusto strano e anche la gasata non è buona, la macchina è tarata su freddo massimo e la bombola su 4, ho erogato 10-12 litri d'acqua x ogni tipo (fredda, normale, gasata) ma tutto rimane uguale

Alessandro Grassini ha detto...

buon giorno, ho un impianto casalingo con everupre h104.
volevo sapere se montando i filtri (piu' economici) 4c o similari se posso ritenermi tranquillo in merito alla depurazione/filtrazione oppure essendo piu' economici hanno un sistema meno filtrante ed è consigliabile proseguire con h104.

Premetto che tutto il sistema è stato acquistato tramite un amico (che me lo ha consigliato) ma senza fare nessun tipo di prova di durezza o test vari delle acque fornite dal mio comune di residenza.

grazie mille

alessandro

gwsonline ha detto...

Il filtro Everpure H104 ha una funzione pscirfica contro i metalli pesanti, se non esiste questo problema, si può sceglire il modello Everpure 4DC e se presente un sistema battericida, ad esempio UV, anche un Everpure 4c

Anonimo ha detto...

Salve, vorrei sapere come si pone il filtro della serie microguard per l'attività sui metalli pesanti nelle reti domestiche. Sarebbe meglio per questo problema preferire altri filtri ? puo' dirmi di più sulle caratteristiche di questa serie?

grazie mille
Gianni

09/settembre/2017

gwsonline ha detto...

I filtri Microguard non nascono per l'abbattimento di metalli pesanti, servono ad avere una chiarificazione elevata e nello stesso tempo una bassa carica batterica. La tecnologia nasce in ambito ospedaliero per acque "tecniche". Per i metalli pesanti serveno i filtri della Serie Everpure K o quelli della serie Residenziale H 54 -H104 - H300

Stefano ha detto...

Salve, vorrei instalalre un kit da sottolavello. Un rivenditore (pur vendendo i prodotti della Everpure) mi ha consigliato di installare il kit della Profine piuttosto che della Everpure, dicendo che el cartucce durano un anno invece che sei mesi, in pi, costano meno e la qualità è la stessa.
Cosa mi consigliate?
Grazie

gwsonline ha detto...

Che la qualità sia la stessa.....NON è vero...... Gli Everpure adottano una tecnologia pre coat che garantisce il grado di filtrazione a 0,5 micron, I carboni estrusi nononstante le dichiarazioni ...... al massimo raggiungono i 5 micron,

Anonimo ha detto...

Salve,
vorrei sostituire il mio semplice filtro a rete installato a monte della cisterna con un everpure ... Ne vorrei uno abbastanza completo anche se non abbiamo acqua molto dura ma ho letto che quelli a carbone attivo sono nocivi. Cosa mi consigliate? Grazie.

Anonimo ha detto...

Salve,
vorrei sapere ogni quanti anni vanno sostituiti i filtri everpure, grazie.

Anonimo ha detto...

Ho notato scarso entusiasmo verso i filtri microguard, pro2. Una filtrazione 0,17 micron non blocca anche i metalli pesanti? Poi mi chiedo se è reale la portata doppia, circa 4 litri al minuto, rispetto agli 1,9 degli altri? Ancora: prefiltro a 20 micron potrebbe andare dove c’ è impurità, sabbia, ruggine? Riduce di molto la portata? Ancora i collegamenti con i normali flessibili vanno bene o occorrono quelli a innesto rapido?

gwsonline ha detto...

Sono costosi ed efficaci, la tecnologia non è il pre coat, Il filtro Microguard è un carbone estruso associato ad una membrana di ultra fitrazione. Non ferma i metalli pesanti, o meglio il carbone per adsorbimento, ne trattiene in parte alcuni, ma non la maglia a 0,17 micron. Il pre filtro a 20 micron potrebbe essere un po' grossolano, se l'acqua è carica di particolato, meglio mettere ad imbuto prima 20 micron poi 10 o 5 micron. Per i collegamenti non ci sono prescrizioni particolari tra quelli ad innesto rapido o con flessibile

Anonimo ha detto...

Vorrei prendere un filtro Everpure per uso domestico per un consumo stimato di circa 4/5lt al giorno qualche litro in piu in estate. Dalle analisi fatte qualche tempo fa l'acqua era già buona da bere ma ne acquisterei uno per per maggiore sicurezza. Che differenze ci sono fra i modelli C, DC ed H in modo da orientarmi sull'acquisto ?
Grazie

Leonardo Lavorini ha detto...

Buon giorno, detto che lei mi sembra molto preparato le espongo la mia esigenza. Abito nella zona di Firenze dove il 70% della rete idrica è fatto di tubi di ethernit, per questo vorrei microfiltrare l'acqua per consumo alimentare con un sistema di microfiltraggio che eliminerebbe anche il sapore di cloro ed eventuali impurità nocive. Il mio dubbio è questo, non si rischia di avere acqua troppo "leggera" quindi povera di sali minerali? quale filtro mi consiglierebbe? Grazie.

Leonardo.

gwsonline ha detto...

Grazie per i complimenti. I filtri Everpure lavorano principalmente per adsorbimento su letto di carbone attivo e quindi il tenore salino rimane invariato. L'amianto ache se non presenta rischi sanitari per ingerimento viene rimosso da tutti filtri Everpure, tranne il 4CB5

edoardo ha detto...

buon giorno, ho un depuratore acqua ad osmosi inversa diretta 60/70 Lt/Ora. Mi è stato montato a monte dell'impianto anche un filtro 2DC per rendere il livello di filtrazione migliore e allungando la vita dei filtri e delle membrane all'interno dell'osmosi. Ha senso questo discorso?

edoardo ha detto...

ricollegandomi al commento sopra, nello specifico l'impianto è composto da filtro in linea Carbon Block 5 micron, filtro in linea a sedimenti 5 micron, due membrane 100 GPD

gwsonline ha detto...

Così su due piedi non è semplice rispondere, bisogna vedere come è strutturato l'impianto e quele pompa utilizza, e se questa è messa prima o dopo i filtri.
Generalmente i filtri con la tecnica pre coat non sono indicati per i sistemi a produzione diretta in quanto la membrana interna può essere sollecitata in maniera errata

edoardo ha detto...

grazie per la disponibilità. dovrebbe essere una pompa rotativa a palette, l'acqua passa dal filtro 2DC, poi per il filtro carbon block, poi filtro in linea e infine nella pompa che invia alle membrane

Eliseo D'Alberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Salve non ho chiara una cosa :in casa mi arriva abitando a roma acqua gia trattata con cloro quindi senza batteri penso entrando nel filtro 2dc dopo non c'è bisogno di uv? Grazie

gwsonline ha detto...

No è più che sufficiente il filtro Everpure 2DC

Anonimo ha detto...

Salve ho acquistato il filtro Pro2 ma da quello che leggo lei non lo consiglia. Devo sostituirlo ogni 6 o 12 mesi?
L’acqua non ha metalli ne batteri, non ho accumulo ma solo il filtro Pro2, mi conviene passare al 4DC?
Grazie per le sue preziose informazioni
PS che ne pensa delladdolcimento magnetico anziché quello a sali?

Eliseo D'Alberto ha detto...

Salve stavo pensando di mettere in serie due filtri con caratteristiche diverse per avere tutti i benefici! È possibile? Avrei una perdita di pressione eccessiva?