domenica 23 settembre 2012

Richiamo macchine dell'acqua Beghelli

Sabato 21 settembre 2012 sui maggiori quotidiani  nazionali è comparso  l'annuncio della  Ditta Beghelli che  richiama alcuni lotti  di "Macchine dell'acqua"  perchè potenzialemente  pericolose.
Dalle  scarne informazioni  sembra che una valvola di sicurezza abbia un difetto e  non sfiati in maniera opportuna lasciando la bottiglia in PET sotto  elevata pressione.

Per gasare l'acqua a temperatura ambiente, con la sola spinta del co2  sono necessarie  pressioni elevate.
All'interno del cilindro in alluminio, l'anidiride carbonica è in fase liquida,  circa 60 bar a temperatura ambiente, un riduttore  di pressione la  porta tra  i 6 e gli 8 bar all'interno della  bottiglia in PET.  Pressioni maggiori possono lacerare la bottiglia. con rischi elevati per la salute umana,  un volume di gas  di 1 litro che esplode alla  pressione di 8 bar  ha una forza dirompente, su ogni cm2  vi è una forza  pari circa a 8 kgf.
La  superficie  di una mano è di 50 cm2, e riceverebbe quinti una spinta pari a 400 kg !!!

Le bottiglie  in PET di  tutti  i gasatori  devono essere sostituite  regolarmente  rispettando la scadenza  posta su di esse  ( quelle in vetro infrangibile no ).  Le bottiglie sono soggette ad un lavoro a fatica, metti pressione, togli pressione,  con cicli continui, che legati al tema della cristallizzazione dei polimeri porta a cedimenti  con rischi di lacerazioni e scoppi delle bottiglie quando sono sotto  pressione montate sui gasatori.

Non  vi è nessuna necessità di creare allarmismo inutile, decine di milioni sono i gasatori utilizzati  in tutto il mondo, seguire le  indicazioni dei costruttori è cosa importante.

10 commenti:

Vittorio Fantini ha detto...

il problema non è che esplodono le bombole ma trovare dove ricaricarle! A Rimini (non esattamente un paesino di alta montagna) esiste un solo Beghelli Point dove è difficilissimo trovare le ricariche. Lasciamo perdere il numero verde di Beghelli...

marco marco ha detto...

io non riesco a gasarla rimane sempre poco frizzante anche dopo 15 premute

gwsonline ha detto...

se non riesci a gasare verifica la tenuta tra bottiglia ed impianto, forse manca la guarnizione.

marco marco ha detto...

ok risolto è esplosa la bottiglia e la macchina domani denuncia ai carabinieri

Anonimo ha detto...

è successo anche a me, esplosa la bottiglia, vorrei condividere con te le azioni da intraprendere,come sentirci?

gwsonline ha detto...

Sei sicuro di aver sostituito la bottiglia come indicato nel libretto d'uso e manutenzione ? Le bottiglie in plastica dei gasatori da tavolosono soggette ad un forte stress meccanico e devono essere sosituite seguendo la data di scadenza.

Luigi Artusi ha detto...

Ho acquistato la macchina da circa sei mesi ma fa fatica a gasarmi l'acqua , e ho gia cambiato 3 bombolette . sono sicuro di aver seguito con cura le spiegazioni . Sono deluso !!!

gwsonline ha detto...

Ha verifcato che la bottiglia sia colma nella misra giusta ?

Quando schiaccia il pulsante la Co2 gorgoglia all'interno della bottiglia ?

L'acqua è poco gasata, o per niente ?

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE non solo esplode, ma se per distrazione versi più acqua nel recipiente, questo traboccando l'acqua dove va a finire? Naturalmente all'interno della macchina dove è collocata la scheda elettronica..
se è fuori garanzia sei fregato.

Anonimo ha detto...

Ma le batterie dove sono collocate? E poi i led bianchi lampeggiano come spiegato, batterie cariche ma no eroga niente, ma poi lampeggia il rosso e poi il blu. Non ne Stò capendo più niente.