lunedì 12 settembre 2011

Princess Water Machine Media World

Abbiamo finalmente visto sugli scaffali di Mediaworld l'erogatore Princess, prodotto da NTS ditta italiana con notevole esperienza nel campo.


( immagine scaricata dal sito NTS )

Due sono le macchine proposte, ambiente e fredda modello Basic e fredda e frizzante, modello Plus.
Lo chassis è realizzato in termoformatura.
La gasatura è realizzata a mezzo di una pompa a vibrazione ( tipo macchine per il caffè )

Il sistema di filtrazione è realizzato da una multinazionale americana che opera anche nel campo del trattamento acqua. ( Non ci risulta però che il sistema di filtrazione abbia la necessaria autorizzazione ministeriale come prescritto dal DM 443/90 )

A differenza del Prodotto Coop non è fornito nessun supporto con centri di installazione e manutenzione.
I messaggio pubblicitario è contro la normativa italiana che vieta di proporre gli impianti di trattamento dell'acqua potabile come depuratori. NON esiste l'acqua pura, o meglio è un concetto chimico e non legato alla biologia del corpo umano. ( ci siamo quasi stancati di ripeterlo )

Sugli scaffali sono presenti i ricambi quali filtri e bombole di co2 da 600 gr Usa e Getta. ( le bombole hanno un prezzo elevato 19 € ! verificate il loro costo su internet ad esempio presso i nostri due sponsor Acquaxcasa e Novacqua . Sono presenti anche i filtri everpure.

I prezzi di vendita presso Mediaworld sono di un euro sotto i 1000 ( modo elegante per dire 999 che inganna ) per il modello Princess Plus.

L'installazione è esclusa e non vi sono indicazioni di centri di assistenza ed installazione a cui rivolgersi.

In un post di Maggio avevamo espresso le nostre considerazioni su una iniziativa analoga da parte di Coop attraverso il modello Equa. Facendo un confronto ci sembra che questa iniziativa farà poca strada ( come sembra faccia anche il modello Equa/Coop - in promozione che sa di svendita per tutto il mese di agosto ).
Manca tutto il supporto per dare sicurezza e tranquillità al cliente. Normativa, di comunicazione e di garanzie. Se la macchina si guasta chi va a ripararla ? a quali costi ?
Boh ?
Come sempre si cerca di compensare il tutto con prezzi accattivanti che vanno a ledere il lavoro di chi da anni propone, installa e mantiene impianti per il trattamento dell'acqua potabile.

1 commento:

ITALY4 ha detto...

perfettamente daccordo!!!!