venerdì 24 luglio 2009

erogatori acqua ed ecologia

Nel mondo del trattamento dell'acqua potabile il tema dell'ecologia viene spesso utilizzato come argomento di vendita.
La normativa prevede che i carboni attivi a contatto con l'acqua potabile possono essere trattati come normali rifiuti domestici, non sono rifiuti speciali. l'unica attenzione da seguire è quella di verifcare se il contenuto di plastica sia predominate, in tal caso destinarli alla raccolta differenziata specifica della plastica ( filtri in linea... )
Per la lampade UV il tema è assai diverso. Contengono Mercurio e devono essere smaltite come rifiuti speciali. Il privato può consegnarle gratuittamente al consorzio Ecolamp, oppure richiedere alla ditta fornitrice il ritiro gratuito. ( si paga già una addizionale per questo servizio ). ASSOLUTAMENTE NON DEVONO ESSERE GETTATE NELLA SPAZZATURA.
Per le membrane la procedura è simile ai carboni attivi ( sempre che abbiano lavorato con acqua potabile )
GWS opera in questa maniera:
Raccolta lampade esauste e smaltimento come rifiuto speciale,
Smaltimento dei filtri Everpure separando l'alluminio, plastica e carbone, destinando i diversi rifiuti nelle apposite campane per seguire la filiera del riciclo.
Smaltimento dei filtri a sedimenti nella filiera della plastica
Smaltimento dei Carbon Block nei rifiuti normali.

martedì 7 luglio 2009

Tutela dei consumatori

In Italia il consumatore è tutelato da una legge chiara e semplice: Il Codice del Consumo
Verificate sempre che siano rispettate le condizioni minime del prodotto fornito:
  • Indicazione del produttore o del paese di origine
  • Presenza certificazioni
  • Manuale in lingua italiana
  • Comunicazione non ingannevole

In mancanza la vendita, ossia il contratto di vendita è nullo !

giovedì 2 luglio 2009

La giungla dei prezzi degli impianti ad Osmosi Inversa

Perchè  gli impianti hanno un prezzo così elevato ?


L'oscillazione di prezzo di un impianto ad osmosi inversa è notevole, a volte si aggiunge addirittura uno zero in più, ossia 10 volte più costoso.

Quello che risulta strano è che lo stesso impianto ha prezzi totalmente differenti !


A guardare su internet si trovano impianti sotto i 200 euro, alcune reti commerciali li propongono oltre il 2500 €. (di recente ci è arrivata una segnalazione per 4300 € )

Non è facile fare chiarezza. Parecchie solo le variabili che influenzano il prezzo:

  • Osmosi con accumulo o a produzione diretta
  • Qualità dei materiali
  • Presenza delle certificazioni
  • Rispetto delle normative - Attenzione dal marzo 2012 è in vigore la nuova Legge -
  • Presenza di una rete di assistenza efficente
  • Modello di vendita.

Fermo restando che il punto di partenza deve essere una scelta consapevole, scegliere se necessario o  meno l'utilizzo di acqua osmotizzata per poi valutare se il prezzo è corretto o meno. Bisogna non farsi prendere dalla frenesia di firmare  il contratto  di acquisto e  ragionare un poco.

Osmosi inversa con accumulo
A nostro giudizio:



Un impianto ad osmosi inversa con Accumulo installato, di qualità, con rete di assistenza presente in zona 

Non deve costare più di 900 € + iva

Osmosi inversa a produzione diretta

 



 


Un impianto a produzione diretta certificato, istallato e manutenuto da una rete di assistenza locale 


Non deve costare più di 1800 € + iva








L'impianto ad Osmosi inversa deve rispettare la normativa italiana per quanto riguarda il CE, il Dm 174, Dm 443. (dal marzo 2012 vige il nuovo Dm 25)

La manutenzione degli impianti è fondamentale per mantenerli efficienti. Quando il costo della manutenzione viene sminuito forte è il rischio di essere in presenza di una rete vendita mordi e fuggi.
Alcuen ditte vendono la manutenzione per 10 anni regalando l'impianto, in effetti si tratta di una vendita mascherata.  Nulla di male a patto che l'impianto e le manutunzioni siano di qualità ed il prezzo ragionevole.

Attenzione alle osmosine cinesi. Se costano 90 o 100 € ci sarà un motivo.  La  qualità dei materiali può essere davvero scadente.

Aevte bisogno di pezzi di ricambio ? : acquaxcasa
                                                           


SUL DIRITTO DI RECESSO, leggi nostro articolo