mercoledì 7 gennaio 2009

Osmosi inversa : materiale di consumo

Gli impianti ad osmosi inversa sono generalmente costituiti da un filtro per rimuovere il particolato, detto in gergo a "sedimenti", uno o più filtri a carboni attivi, e una o più membrane osmotiche, gli impianti con accumulo sono dotati di una lampada a raggi UV.

Tranne casi particolari ( vedi Dometic ) tutti gli impianti utilizzano componentistica standard. E' di rigore pretendere un ottimo livello qualitativo, ne va della salute dell'impianto e soprattutto vostra.

Filtri e membrane hanno una durata legate alla quantità e tipologia di acqua trattata e al tempo trascorso.

La lampada ha una durata fissata dal decadimento dei vapori di mercurio, si ossidano e pur continuando ad emettere luce blu cessano l'irraggiamento di UV.
Generalmente dopo poco più di un anno vanno sostituite, in quanto hanno ormai perso oltre il 40 % della loro efficacia.

Nessun commento: