martedì 18 novembre 2008

Il gusto dell'acqua osmotizzata

Per definire l'acqua spesso si afferma che deve essere inodore, incolore ed insapore....
E' una defnizione molto vaga, soprattutto se non si definisce a priori la composizione chimica.
L'acqua che normalmente utilizziamo è costituita per il 99,99% di molecole di H2O, il resto è composto da Solidi Disciolti, in forma ionica e non.
La nostra percezione del sapore è estremamente fine, bastano miliardesimi di grammo per influenzare il nostro palato. Le acque con composizione salina hanno un gusto proprio.
Il nostro palato assumendo sempre la stessa acqua, le registra nel cervello come gusto nullo. Rimuovendo con l'osmosi buona parte dei sali disciolti, l'acqua assume un sapore per il nostro cervello assai diversa da quella che siamo abituati a bere e che noi consideriamo priva di gusto.
Un problema diverso può essere portato dalla forte presenza di co2 nell'acqua che non essendo fermata dalla membrana, può dare un gusto "metallico" all'acqua.

Nessun commento: