venerdì 28 novembre 2008

Altri truffatori....

Alcuni anni or sono in Giappone mi capitò di assistere alla promozione di un impianto ad osmosi inversa all'interno di un grande magazzino.
Il sillogismo utilizzato è carino, anche se in Italia le persone si metterebbero a ridere.
La venditrice introduceva il concetto che l'aspirina fa bene al corpo umano e quando questo è malato essa reagisce.
Quindi con l'impianto produceva acqua osmotizzata e la versava in un bicchiere trasparente, un secondo bicchiere veniva riempito di acqua di rete.
A questo punto veniva aggiunto un reagente in entrambi, quindi la dimostratrice prendeva due compresse di aspirina effervescenti e le introduceva nei due bicchieri.
Nell'acqua osmotizzata non si assisteva a nessuna reazione, mentre in quella di rubinetto si vedeva il classico ribollire. A questo punto la dimostratrice affermava che nell'acqua malata l'aspirina reagiva, mentre l'aspirina non reagiva in quella osmotizzata perchè l'acqua era già sana.
Non ridiamo dei giapponesi perchè a guardar noi ci potrebbe venir da piangere... basta vedere i nostri truffatori con l'elettrolisi....

Nessun commento: